Cerca

Intervista ad Alberto Quercetti, direttore Ricerca & Sviluppo

Ecco l'estratto dell'intervista comparsa su Toy Store:

Come è iniziato il vostro 2019? Quali prodotti o categorie merceologiche vi hanno dato le maggiori soddisfazioni?

I primi 3 mesi del 2019 segnano una crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il che ci fa ben sperare sui risultati dell'anno in corso. Piste per biglie e chiodini i prodotti più performanti. Anche grazie al lancio nell'ultimo trimestre del prodotto Peg Brite.

Quali strategie metterete in atto nel secondo semestre dell'anno? Quali saranno i prodotti in focus?

Come sempre gli investimenti della nostra azienda si concentrano nel settore Ricerca & Sviluppo. La qualità dei progetti e dei prodotti resta centrale. Sono tante le novità a cui l'azienda sta lavorando per il 2019. A partire dal lancio di una linea interamente dedicata ai giocattoli "montessoriani". Non è stato difficile per l'azienda approcciarsi a questi temi, perché sin da principio l'idea del fondatore Alessandro Quercetti, è stata quella di realizzare giocattoli intelligenti, manipolativi e che spingessero il bambino a trovare soluzioni, instradando così i più piccoli all'autonomia.

Al contempo l'azienda ha appena lanciato e lancerà anche quest'anno sul mercato una serie di giocattoli che avvicninano i più piccoli al mondo del "coding". Coding significa "programmare" ovvero scrivere le istruzioni che permettono ad un oggetto di fare quello che fa. È una competenza che sta diventando importante in ambito educativo perché stimola nei più piccoli il "pensiero computazionale" che è la capacità di scomporre un problema complesso in diverse parti, più semplici e risolvibili.

Che tipo di attività di counicazione & marketing sono in programma per spingere il sell-out? Quali saranno i canali coinvolti?

Prevediamo per il secondo semestre una comunicazione digital dedicata alle novità di prodotto, che si affiancherà a una campagna stampa rivolta al settore e al consumo.

Sono previste attività specifiche per il normal trade?

Molti punti vendita sul territorio nazionale hanno già organizzato, o hanno in programma nei prossimi mesi, giornate di aperture straordinarie dedicate ai giochi Quercetti. Reputiamo ancora che il modo migliore per far conoscere e apprezzare un prodotto, sia quello di dare la possibilità al pubblico, ai bambini, ma anche ai genitori, di vederlo, di sperimentarlo, di potersi accertare della qualità dei materiali e del valore del progetto. Per questo per l'anno in corso saranno i negozianti i nostri principali alleati.

Quali i consigli agli operatori del canale specializzato?

Sicuramente organizzare eventi dedicati o laboratori ludici che invoglino i clienti agli acquisti anche lontano dal periodo natalizio.

Data: maggio 2019

Testata: ToyStore