Quercetti al Fuori Salone 2017 con "Fattobene Temporary Store" | Quercetti

Cerca

Quercetti al Fuori Salone 2017 con "Fattobene Temporary Store"

In occasione del Salone del Mobile 2017, FATTOBENE - pia=aforma per la ricerca e la promozione di oggeC italiani che esistono da generazioni – presenta FATTOBENE TEMPORARY STORE, il primo negozio temporaneo dedicato esclusivamente al made in Italy storico.

FATTOBENE curerà una selezione di “classici quoQdiani”, cara=erizzaQ da bellezza, longevità e design unico: un modo per scoprire la storia che li ha portaQ fino ad oggi e acquistare un frammento di Italia senza tempo. Lo spazio – a metà fra una drogheria contemporanea e un negozio di souvenir ricercaQ – sarà suddiviso in aree temaQche: cura di sè, scrivania, casa e tempo libero. Gli oggeC in vendita saranno accompagnaQ da materiale d’archivio che ne racconterà visivamente la storia, tracciando un ponte tra passato e futuro.

I prodoC presentaQ delineano una speciale storia italiana. Fra quesQ figureranno grandi classici come: le spazzole Acca Kappa, la Carta aromaQca d'Eritrea, la crema da barba Cella Milano, la colla Coccoina, l'orologio Cifra 3, la Lavanda Coldinava, le coperte del Lanificio Leo, gli strofinacci “a ruggine” della Stamperia Marchi, il denQfricio Marvis, il la=e dopobarba Mentolat, i detergenQ per la casa Mobiliol, le PasQglie Leone, i chiodini QuerceC, i quaderni TassoC, i portabiQ in legno Toscanini, i macinacaffè Tre Spade, i saponi Valobra, le squadre di legno Vi=orio MarQni 1866, la cucitrice Zenith.

Il negozio inaugura in occasione del Salone del Mobile e resterà aperto fino al 21 aprile 2017.

L'azienda ViNorio MarOni 1866 sarà presente con la “Collezione Salone del Mobile.Milano”, la prima linea di prodoA personalizzaO Salone del Mobile.Milano, realizzata in esclusiva per la 56a edizione.

Gli ogge4 seleziona9 da FATTOBENE per il temporary store di Via Montevideo 4 rappresentano alcuni dei fiori all'occhiello del made in Italy storico. Lo spazio sarà suddiviso in quaMro macro-aree, così suddivise: cura di sè, scrivania, casa e tempo libero. Il compito dello shop è di creare un luogo caraNerizzato da bellezza e qualità, costellato da oggeA “faA bene” e capaci di resistere alla prova del tempo. Il desiderio è quello di rispondere a un'esigenza sempre più senOta: quella di aiutare i consumatori a trovare alternaOve di qualità al consumo usa e geNa.

“Da quando siamo naQ, nel 2015, in molQ ci hanno scri=o per chiederci dove poter acquistare i prodoC che vedevano sul nostro sito e così abbiamo pensato di creare un luogo dove radunare tuC quesQ oggeC meravigliosi, vere e proprie icone del made in Italy storico. L'idea è che il negozio divenQ una casa della nostra cultura materiale”, racconta Anna Lagorio, giornalista e fondatrice di FATTOBENE.

1

I prodo4 in vendita saranno dedica9 alle diverse aree della vita quo9diana: cura di sè comprende il denOfricio Marvis (Firenze, dal 1908), le spazzole, gli spazzolini da denO, i pennelli e i profumi Acca Kappa (Treviso, dal 1869), la crema sapone Cella Milano (dal 1899), i prodoA di bellezza storici Pilogen Carezza (Salsomaggiore Terme, dal 1898), i saponi Valobra (Genova, dal 1903), la Lavanda Coldinava (Imperia, dal 1932).

Design da scrivania racchiude: la colla Coccoina (Voghera, dal 1927), i quaderni TassoA (Bassano del Grappa, dal 1957), la cucitrice Zenith (Voghera, dal 1948), penne, squadre e righelli di legno ViNorio MarOni (Bologna, dal 1866), l'orologio Cifra 3 (Solari di Udine, dal 1966).

I classici per la casa presenta: la carta aromaOca d'Eritrea (Piacenza, dal 1927), i portabiO in legno personalizzabili di Toscanini (Borgosesia, dal 1920,) le coperte del Lanificio Leo (Soveria Mannelli, dal 1873), gli strofinacci stampaO “a ruggine” della Stamperia Marchi (Sant'Arcangelo di Romagna, dal 1633), i macinacaffè e i macinapepe Tre Spade (Forno Canavese, dal 1894), i detergenO per la cura del mobile Mobiliol (Viareggio, dal 1925).

Tempo libero si propone invece di incantare il visitatore aMraverso i giochi realizza9 da QuerceA (Torino, dal 1950), offrendogli la possibilità di rilassarsi giocando una parOta a biliardino (Sardi Table, SpineMa Marengo, dal 1947), scoprendo l'universo racchiuso nelle PasOglie Leone (Torino, dal 1857), oppure sfogliando un libro della selezione dedicata all'italianità curata da FATTOBENE in collaborazione con www.libri-belli.it.

In questo speciale viaggio, gli ogge4 daranno vita a un racconto corale sulla storia italiana. Nella prima sala i prodo4 per la cura del corpo permeMono di immergersi nella storia della bellezza a cavallo fra ONo e Novecento: nel 1903, Virgilio Valobra è il primo a produrre sapone in pane4 singoli e a confezionarlo in meravigliose scatole decorate (che ancora oggi mantengono lo stesso packaging). Negli stessi anni a Firenze Ludovico Martelli lancia lozioni e creme des9nate ad incidere sui ri9 di bellezza nascen9. Negli anni '90, acquista la riceMa di una pasta den9fricia, Marvis, trasformandola in un successo planetario: in occasione del Salone, Marvis presenterà in anteprima nazionale la sua edizione limitata in tre nuovi gusQ (Royal, Karakum e Rambas).
Alla fine dell'OMocento, invece, in Veneto Hermann Krüll acquista uno spazzolificio diventando il fornitore dell'alta società dell'epoca e geMando le basi per la nascita di Acca Kappa, des9nata ad un futuro di grande notorietà. In questo periodo, l'Italia è un paese molto amato dagli stranieri: a Salsomaggiore Terme, la farmacia del doNor Pignacca ospita gli zar di Russia e in onore di quei tempi, ancora oggi l'azienda man9ene una linea di prodo4 storici, come il Mentolat e l'Acquabella. A Imperia, la diMa Niggi avvia la produzione di lavanda su scala industriale, dando vita a un prodoMo des9nato a imprimersi nella memoria colle4va: la Lavanda Coldinava, che, ben presto, diventa sinonimo di freschezza e abi9 della festa. A Milano, invece, i fratelli Cella producono una crema sapone “extra extra purissima”, le donano un packaging straordinario e la profumano alla mandorla per stupire la clientela.

Il profumo di mandorla è un successo senza preceden9 anche per un altro prodoMo, la colla Coccoina, ideata nel 1927 da Aldo Balma e prodoMa ancora oggi nel suo baraMolo in alluminio. Ven9 anni dopo, Balma darà vita a un altro prodigio per forma e funzione: la cucitrice Zenith 548, con il suo famoso profilo “a forma di balena”. Ma il design per ufficio comprende altre chicche come i quaderni TassoA, realizza9 con le carte provenien9 dall'archivio storico Remondini o il Cifra 3, opera magistrale di design ed este9ca, ideato da Gino Valle con leMering di Massimo Vignelli.

La seconda sala è un omaggio ai classici per la casa, veri e propri rappresenta9 della cultura materiale del Paese: gli strofinacci stampaO a ruggine della Romagna nascono per ornare le coperte dei buoi ed entrano nei corredi delle spose come simbolo di fer9lità. I macinacaffè a volano, invece, sono un progeMo oMocentesco dell'azienda Tre Spade: la ruota consente di imprimere un andamento costante alla macinatura, capace di non surriscaldare i chicchi del caffè, preservandone al massimo l'aroma. Oggi, Tre Spade è l'unica azienda al mondo che

page2image34232

2

 

ancora produce questo modello: qualità e design ne hanno faMo uno dei best seller allo store del MoMA di New York. I portabiO in legno Toscanini, invece, raccontano una storia legata al boom economico: entrano infa4 in produzione negli anni '40 per i grandi magazzini come la Rinascente e, da allora, diventano sinonimo di s9le e riferimento assoluto per le case di moda più pres9giose del mondo.

Lo spazio sarà caraMerizzato dalla nota olfa4va della Carta AromaOca d'Eritrea, nata nel 1927 da una riceMa del farmacista ViMoriano Casanova realizzata con resine ed essenze scoperte in Africa, mentre i detergenO per il legno Mobiliol, con il loro packaging originale anni '20, daranno vita alla “Scatola per la cura del mobile”, lanciata in occasione del Salone del Mobile 2017.

La terza sala sarà un omaggio al tempo libero di qualità: qui, l'azienda QuerceA offrirà un excursus sulla sua produzione, a par9re dai Chiodini, i classici boMoni colora9 di successo planetario che oggi vivono una fase di grande rinnovamento grazie a Pixel Art, passando aMraverso i giochi “aerei” (come il missile Tor) vera e propria passione di Alessandro Querce4, fondatore dell'azienda e amante dell'aria, al punto da diventare pilota lui stesso.

I visitatori potranno rilassarsi giocando una par9ta a biliardino, realizzato da Sardi Table, la prima diMa costruMrice di calciobalilla in Italia, oppure scoprire l'universo aroma9co delle PasOglie Leone che, quest'anno, in occasione dei festeggiamen9 per i 160 anni, presenterà la sua linea commemora9va, accanto alle iconiche confezioni in alluminio. Infine, chi lo desidera potrà sfogliare una selezione di libri dedica9 all'italianità e seleziona9 da FATTOBENE in collaborazione con Livia Satriano, curatrice di www.libri-belli.it, progeMo raffinato su libri rari e fuori catalogo.

Per l’occasione il personale di FATTOBENE indosserà grembiuli su misura, realizzaQ dalla fashion designer Anna Quinz, che, negli stessi giorni, lancerà in via Palermo 8 la sua prima collezione di abiQ con tessuQ tradizionali dell'Alto Adige rivisitaQ in chiave contemporanea. Per info: www.qollezione.com

FATTOBENE TEMPORARY STORE
Via Montevideo 4, Tortona Design Week

MAR / MER / VEN/ SAB 10.00 – 20.00

GIOVEDI / TORTONA NIGHT 11.00 – 22.00

DOMENICA 11.00 – 17.00

FATTOBENE

info@faMo-bene.com www.faMo-bene.com