Cerca

Quercetti Wood: legno per "Giocare Intelligente"

Da sempre fedeli a un’idea di gioco tradizionale e manuale, c’è un’altra costante che ha accompagnato la storia dei giocattoli Quercetti negli ultimi 66 anni: la materia prima. L’azienda nacque nel 1950, anni ricchi di cambiamenti. Il decennio che seguì il secondo Dopoguerra fu ricco d’invenzioni e innovazioni. Sono gli anni del boom di un nuovo materiale che avrebbe cambiato  la vita di tutti: la plastica, materiale flessibile e sicuro, subito usato da Alessandro Quercetti per i suoi giocattoli. Anche i chiodini, inizialmente in legno, divennero in plastica, e si trasformarono nel grande successo che tutti conosciamo.

Dopo 66 anni passati a realizzare e perfezionare maniacalmente giocattoli in plastica, ci vuole non poco coraggio e un bell’investimento economico e mentale, per avvicinarsi a un materiale diverso. Eppure tante erano le idee, per anni chiuse in un cassetto, che avrebbero trovato vita solo con un materiale diverso, solido, tradizionale: il legno.

Quercetti è orgogliosa di presentare la nuova linea Quercetti Wood. Nuovo il design e il materiale, ma le costanti Made in Quercetti sono sempre presenti: cura maniacale di dettagli, inserti in plastica, design innovativo, colori esclusivi e finiture all'avanguardia. Tutto questo per dare ai bambini un'esclusiva esperienza multisensoriale, senza limiti.

Tanti player del mercato hanno tentato la strada del legno, materiale ecologico, facile da smaltire, multifunzionale, e riciclabile. Il legno è caldo e piacevole al tatto, resta la prima scelta se si pensa a un gioco classico e capace di far volare la fantasia.

Ma anche qui Quercetti si distingue, per un dettaglio non da poco. Quel tricolore che da oltre mezzo secolo compare sulle confezioni dei giocattoli creati da quest’azienda piemontese. Quella scritta, Made in Italy, sempre più rara nel nostro settore. Il lavoro di progettazione, realizzazione e confezionamento è svolto interamente in Italia. I giochi della linea Wood sono colorati con vernici a base acqua e certificati FSC a garanzia che il legno utilizzato provenga da foreste gestite in modo responsabile.

La linea Wood si inaugura con 3 tipologie di gioco. Ma i reparti tecnici di Quercetti sono in fermento, e già a lavoro su nuovi progetti di giochi in legno.

C’è Modi Bloc, le costruzioni in legno, ma con incastri in plastica. Un’alternanza innovativa fra due materiali che, partendo dalla tradizione dei giochi di costruzione, arriva ad una proposta contemporanea. Carrelli su ruote e simpatici personaggi in plastica ampliano all’infinito le possibilità combinatorie.

C’è Toytown, 5 forme  che si impilano e si affiancano, senza incastri, per dar vita ad un numero infinito di realizzazioni.

E infine 4 Puzzle, grandi barre in legno che permettono la composizione di quattro puzzle. Un gioco rivolto ai più piccoli, per un approccio logico al gioco.

Giochi che per forma e dimensione si rivolgono a bambini anche molto piccoli. Ma che per design e possibilità combinatorie coinvolgerà anche i più grandi.

I prodotti della linea Wood propongono una modalità di gioco volutamente destrutturata, per incoraggiare la creatività dei bambini in piena libertà e allenare le capacità sensoriali, grazie a una materia così ricca di stimoli come il legno e a un design unico. Materiali e modalità di gioco studiati per strappare i bimbi all’isolamento che spesso i giochi tecnologici creano.