Cerca

Mach-X e Fireball XL5

1961-1962: Mach-X e Fireball XL5

Nel 1961 nasce Mach-X, l’evoluzione del Tor, un razzo dalle prestazioni sbalorditive e mai più avvicinate da un giocattolo volante. Il missile partiva da una rampa, mediante due fionde speciali e al culmine dell’ascesa il meccanismo di apertura liberava contemporaneamente una capsula dotata di paracadute e il paracadute per l’atterraggio morbido del missile. Oggi, pur non essendo più in produzione da 40 anni, è uno dei giocattoli più amati e ricordati dai ragazzi degli anni ‘60. Nel 1964 al giocattolo è stato conferito il prestigioso premio “Pinocchio d’oro” per la categoria “giocattoli in metallo e plastica con movimento”. La navicella spaziale Fireball XL5 invece, è stata prodotta in diverse decine di migliaia di pezzi, su sollecitazione di un grosso cliente inglese, che, a seguito dello straordinario successo internazionale di una serie TV per bambini, sulle mirabolanti avventure spaziali del colonnello Steve Zodiac e della sua astronave, richiede la realizzazione di un giocattolo volante in plastica da lanciare con la fionda. Si tratta di un’operazione di marketing assai fortunata che farà conoscere ulteriormente il marchio in tutto il mondo e darà notorietà internazionale ai prodotti Quercetti.